martedì 28 gennaio 2014

Top Ten Tuesday #1


Rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the bookish, Top Ten Tuesday consiste nell'elencare i dieci libri che rientrano nel tema proposto per la settimana. Oggi la scelta ricade sui dieci mondi in cui non vorresti mai andare a vivere.
Ammetto che la scelta non è stata facile! Anche se è vero che in alcuni mondi non vorrei proprio andare ad abitare in pianta stabile, è anche vero che mi piacerebbe fare la turista in almeno qualcuno di questi... magari affiancata da guerrieri esperti o perchè no? Draghi sarebbe ancora meglio! Ma andiamo a vedere bene il perchè. Si comincia!






 1. Westeros da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, zio George per i fan. La vita nel Continente Occidentale ideato da Martin proprio non fa per me. Tempo stimato di sopravvivenza: un'ora se va bene. Ecco qui spiegato la mia voglia di draghi come guardie del corpo. Aimè, non ho sangue Targaryen nelle vene, mi dovrò accontentare di un gruppo di mercenari.








2. Le Coldtown da The Coldest Girl in Coldtown di Holly Black. Ho adorato il libro? Assolutamente SI. Andrei ad abitare in una delle grandi città circondata da mura che separano vampiri e umani sempre a caccia dell'ultimo brivido, o meglio di un ultimo morso? Decisamente no. La vita adrenalinica non fa esattamente al caso mio. Gavriel, perdonami. 








3. La vita amish descritta in Temptation di Karen Ann Hopkins. Per quanto la vita di campagna possa allettarmi non credo riuscirei mai ad adattarmi allo stile di vita amish. Non poter più leggere i miei adorarati YA? Credo non ci sia bisogno di aggiungere altro.








4. Il mondo post-apocalittico in cui è ambientato Poison Princess di Kresley Cole. Per quanto io abbiamo amato Jackson Deveaux questo libro, in me prevale ancora un certo spirito di auto-conservazione. Non mi convincerei neanche se avessi Jack in persona come guardia del corpo... forse. 










5. Il mondo sottomarino in Of Poseidon di Anna Banks. Preferisco la montagna... disse la ragazza che vive in una città marittima. Sì, sono piena di controsensi. Lo ammetto. xD










6. Un mondo senza amore come quello in Delirium di Lauren Oliver? L'amore è nella natura umana. Senza di esso non potremmo sopravvivere, quindi passo anche qui.










7. Vivere in un incubo popolato dai personaggi dei racconti di Edgar Allan Poe. Per quanto Nevermore di Kelly Creagh mi abbia colpito in senso buono e lo abbia trovato in parte originale... preferisco starmene al calduccio a leggere i Racconti del Terrore di Poe piuttosto che viverli di persona.










8.  La casa del guardiano di un cimitero. Come vive la piccola Annabel in Eterna di Victoria Alvarez. Anche se non è un mondo come richiede il tema della settimana ma un luogo non potevo non elencarlo... Credo di star dando l'impressione di essere una fifona considerando anche i punti 2 4 e 7... 









9. Vanir e Berseker de Il libro di Jade di Lena Valenti non fanno per me. Preferisco un mondo con i buon vecchi e affascinanti vampiri e licantropi.









10. Il Liceo e sfido chiunque a negare che il Liceo sia un micro mondo a se stante, una terribile giungla dove regna sovrana la legge "mangia o sarai mangiato". Esperienza di vita che non ripeterei mai più.
Di lato trovate la cover di The DUFF di Kody Keplinger. Se leggente in lingua vi consiglio di dargli una possibilità!






Ecco fatto! Non mi sembra vero ma sono riuscita a stilare una lista di dieci libri. Credo di potermi ritenermi soddisfatta.
Adesso tocca a voi! Quali sono i mondi in cui non vorreste mai andare a vivere?




p.s. Domani si parte con la prima rubrica originale del blog, A book on the nightstand. Non mancate, mi piacerebbe sapere il vostro parere :3

21 commenti:

  1. A parte Poison Princess e Delirium non ho letto nessuno dei libri che hai nominato...dovrò rimediare!! :/ I mondi in cui non vorrei mai vivere?! I primi che mi vengono in mente sono il mondo di Warm Bodies, la prigione di Incarceron e la navicella di Across the Universe (credo di essere un po' claustrofobica) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Non ho ancora letto Across the Universe ma posso dirti fin da subito che preferisco avere la terra sotto i piedi piuttosto che essere circondata dal vuoto spaziale. *è una fifona, ormai ne ha la conferma*

      Elimina
  2. Ti quoto su Martin.
    Non vorrei vivere da nessuna delle due parti della barriera,poco ma sicuro ;)
    Ma se dovessi sceglierne uno su tutti credo sarebbe il mondo di Wool.
    Vivere in un barattolo gigante sottoterra.
    Inquietante.
    Mi mancava l'aria solo a leggerlo.
    Moooolto meglio tentare la sorte coi Lannister.
    O chiudermi in una Coldtown.Possibilmente con Gavriel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. °___° Mi viene il panico al solo pensiero di stare in un barattolo.
      *corre alla finestra per prendere aria*

      Elimina
  3. Buon (Buono?! TROLL) vecchio zio Giorgio SEMPRE al primo posto lol

    RispondiElimina
  4. Quoto quasi tutto tranne quella sul Liceo ( io ci stavo troppo bene). Sicuramente non vivrei nel mondo di Hunger Games...sta cosa dei giochi mi mettere troppa ansia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Panem sarei relativamente al sicuro! Ormai non ho più l'età per la mietitura da... un bel pò! LOL

      Elimina
  5. Ahahahaahha anche io non ho più l'età ma l'idea che un eventuale figlio o nipote possa essere preso mi fa troppo soffrire.....sigh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, hai ragione... a questo non avevo pensato... *se ne va avvilita*

      Elimina
  6. Questa rubrica mi manca, mi sa che la riadotto di nuov! :D Cmq molti mondi di quelli elencati da te non li conoscevo, spero di conoscerli prima o poi... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre stata una delle mie rubriche preferite! :3

      Elimina
  7. Bel post :) Concordo su Delirium, e sono indeciso se mettere nella lista anche il mondo di Divergent e Shatter Me, se da un lato mi farebbe piacere farci un giretto dall'altro sono consapevole di non poter vivere un istante in dei mondi con delle società simili. Stesso discorso per For Darkness Shows the Stars di Diana Peterfreund, malgrado stia adorando i personaggi odierei a dismisura i Luddisti. Un mondo privo di libri, specie floreali ibride (lo ammetto adoro i fiori), un mondo privo di tecnologia? No, grazie. Altrimenti come farei, anzi, cosa farei? D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto scoprire un nuovo libro! *aggiunge in wishlist*
      La cover è stupenda. *___*

      Io nel mondo di Shatter Me ci andrei per un solo motivo...
      *coff coff* Warner *coff coff*

      Elimina
    2. Oddio i dieci Luoghi?
      Uhmm La Terra dopo apocalisse di Angelfall, e anche dopo che è passata per le mani della Kagawa anche se Zeke merita...

      Elimina
    3. Spero che la Ee e la Kagawa non si mettano a scrivere a quattro mani... Sarebbe la fine per i nostri teneri cuoricini di marzapane.

      Elimina
  8. il mondo post-lampo di Poison Princess ancora me lo sogno, quindi no, grazie. Di quello della Oliver so abbastanza per dire, ancora una volta, no, grazie.Ma passerei le vacanze a Grande Inverno. Adoro il clima U_U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bianca!! *^*
      A guerra conclusa un giretto per tutta Westeros non me lo toglie nessuno! Potrei anche trovarci il mio metalupo. :3

      Elimina
  9. Duff è carinissimo, quante risate mi ci sono fatta. Non so se ci tornerei dentro al liceo, ma sicuramente al mondo sottomarino darei una chance... (sono rimasta indietro sui tuoi post, li sto leggendo random!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra tutti i libri della Keplinger, Duff è quello che mi è piaciuto di più! Sul mondo sottomarino... sono ancora per il no! Troppa acqua tutto intorno a me! *le manca l'aria al pensiero*

      Elimina