Recensione: From Blood and Ash di Jennifer L. Armentrout

08:56

From Blood and Ash
Blood and Ash #3
Jennifer L. Armentrout


Scelta dalla nascita per inaugurare una nuova era, la vita di Poppy non è mai stata sua. La vita della Fanciulla è solitaria. Vietato essere toccata. Vietato essere guardata. Vietato parlarle parlare. Vietato provare piacere. 
In attesa del giorno della sua Ascensione, Poppy preferirebbe stare con le guardie, a combattere il male che ha preso la sua famiglia, piuttosto che prepararsi a essere ritenuta degna dagli dei. Ma la scelta non è mai stata sua. Il futuro dell'intero regno poggia sulle spalle di Poppy, qualcosa che non è nemmeno sicura di volere per se stessa. Perché una fanciulla ha un cuore. E un'anima. E desiderio. E quando Hawke, una guardia d'onore dagli occhi d'oro il cui unico scopo è garantire che lei ascenda, entra nella sua vita, il destino e il dovere si intrecciano con il desiderio e il bisogno. Incita la sua rabbia, le fa mettere in discussione tutto ciò in cui crede e la tenta con il proibito.
Abbandonato dagli dei e temuto dai mortali, un regno caduto sta risorgendo ancora una volta, determinato a riprendersi ciò che credono sia loro attraverso la violenza e la vendetta. E man mano che l'ombra dei maledetti si avvicina, il confine tra ciò che è proibito e ciò che è giusto si fa confuso. Poppy non è solo sul punto di perdere il suo cuore e di essere trovata indegna dagli dei, ma anche la sua vita quando ogni filo intriso di sangue che tiene insieme il suo mondo inizia a dipanarsi.

In un'infinta attesa dell'edizione italiana che potrebbe o non potrebbe giungere da noi nel 2022, mi sono davvero seccata e ho deciso di iniziare la lettura in lingua inglese. Leggere in inglese fa sempre bene, e la Armentrout ha una scrittura alla portata di molti, anche di chi come me ha studiato l'inglese al liceo. 

La scelta di una lettura in lingua è caduta su FBAA più per curiosità e istinto da lettrice che per conoscenza della trama. Partivo con zero aspettative, pur già conoscendo  la Armentrout dalle serie Lux e Covenant, lette almeno un decennio fa. All'epoca le avevo apprezzate ma non credo che a rileggerle adesso scatterebbe ancora la scintilla.

Con FBAA la Armentrout dimostra che è maturata come scrittrice. Continuano ad esserci i suoi marchi di fabbrica: eroine toste, belli e dannati, un nemico nell'ombra e quella ironia che non fa per nulla pesare le 600 pagine e più che compongono ognuno dei tre libri. Tutti questi elementi sono inseriti in una trama complessa e ben strutturata ed è proprio per questo che la storia mi ha convinto e mi ha rapito. Ad ogni capitolo mi ritrovare a fare ipotesi e congetture, ad elaborare teorie che puntualmente venivano messe in discussione nei capitoli successivi. Alcuni elementi sono stati facili da intuire anche se non ne ho avuto mai la certezza se non alla fine. 

Poppy è la Prescelta e vive costretta a sottostare a delle regole che dovrebbero proteggerla ma che in realtà servono per nasconderle la verità. In questo mi è piaciuta molto la scelta del velo che è costretta ad indossare ovunque vada. Un velo che la nasconde agli occhi altrui ma forse è la verità ad essere celata sotto un velo di bugie così antiche che ormai sono divenute la realtà di un mondo governato da Ascesi, persone con tutti i privilegi e benestanti che sono in grado di comunicare direttamente con gli dei e che quindi fanno da tramite del loro volere con il popolo oppresso dalla piaga dei Craven, creature mostruose che infettano ogni essere vivente.
Essere la Prescelta a Poppy non va giù, è qualcosa che le impedisce la di vivere, si trova in una perenne attesa di una Ascensione dai dettagli tenuti nel massimo riserbo. Poppy è prigioniera in una vita fatta di divieti e punizioni, ma è anche una persona che non si piega e trova sempre il modo di fare quel che ritiene giusto o di rubare momenti di vita vera nel pieno anonimato. Ed è proprio qui che incontra Hawke, nuova guardia della città che si è presto fatto notare per fascino e bravura. Hawke entrerà ben presto nella vita di Poppy, e sarà sempre al suo fianco nei momenti che porteranno grandi turbamenti e scelte da compiere nella vita di Poppy che da monotona e noiosa diventa ben presto pericolosa e piena di avvenimenti. Qui devo per forza spendere due parole per Hawke, o meglio per i dialoghi tra lui e Poppy. Dialoghi che sprizzano scintille e che rendono il libro più che godibile  perché aiutano a smorzare momenti più pensanti e ad aiutare il lettore a non annoiarsi mai.

Poppy è un'eroina forte e determinata, che vorrebbe vivere davvero la vita. Si troverà a dover compiere delle scelte importanti, farà delle scoperte che metteranno in discussione la sua stessa esistenza. E' una protagonista che cresce in modo organico, a tutto tondo, che riesce con i suoi tempi a venire a patti con le rivelazioni che le vengono fatte.

FBAA ha dalla sua un world building ben costruito, forse nei primi capitoli si fa un pò fatica a comprenderlo in pieno, ma basta non demordere ed andare avanti. Col tempo tutto sarà più chiaro. La storia della Armentrout non manca di intrighi politici, misteri e azione accompagnati da momenti che fanno battere il cuore dei più romantici. Sebbene la Armentrout ripresenti delle creature del fantastico ben note, lo fa con una luce nuova e intrigante. 

Lo consiglio? Assolutamente sì, se siete dei grandi fan di fantasy romance. Nel momento in cui vi scrivo, sto per finire il terzo libro della serie e vi devo avvertire che dal secondo libro in poi le scene di intimità sono presenti con molta più frequenza rispetto al primo libro. Per quel che mi riguarda la Amentrout è bravissima a descrivere queste scene, non entra mai nel volgare ma posso anche capire che non siano scene che possano piacere a tutti e questo mi dispiace enormemente perché la storia è ben pensata e meriterebbe di essere letta anche da chi non va matto per i romance!

La mia opinione: 4.5 stelle
✭✭✭✭½

Nym

1 commento:

  1. Io vado matta (mattissima) per i romance, e non vedo l'ora di leggere questa serie *w*

    RispondiElimina

Powered by Blogger.