lunedì 22 dicembre 2014

Review time: The Young Elites di Marie Lu

The Young Elites
The Young Elites, #1
Marie Lu
355 pagine
Inedito in Italia
Sono stanca di essere usata, ferita, e gettata da parte. Adelina Amouteru è una sopravvissuta della blood fever.
Un decennio fa, la malattia mortale si diffuse nella sua nazione. Molti degli infettati morirono, mentre molti dei bambini sopravvissuti furono lasciati con degli strani segni. I capelli neri di Adelina diventarono argentei, le sue ciglia pallide, e adesso possiede una cicatrice frastagliata là dove una volta aveva il suo occhio sinistro. Il padre crudele credeva lei fosse un malfetto, un abominio, rovinando il buon nome della famiglia e impedendo loro di raggiungere la fortuna. Ma si crede che alcuni dei sopravvissuti alla febbre abbiano molto più che cicatrici—si crede possiedano misteriosi e potenti doni, e sebbene le loro identità rimangano segrete, sono chiamati la Giovane Elité.
Teren Santoro lavora per il re. Come leader dell'Inquisition Axis, è il suo lavoro cercare la Young Elites, per distruggerli prima che loro possano distruggere la nazione. Crede che la Young Elites sia pericolosa e vendicativa, ma è lo stesso Teren che potrebbe possedere il segreto più oscuro di tutti. Enzo Valenciano è un membro della Dagger Society. Questa setta segreta di Young Elites cerca altri come loro prima che sia l'Inquisition Axis a trovarli. Ma quando i Daggers trovano Adelina, scoprono qualcuno con poteri mai visti. Adelina vuole credere che Enzo sia dalla sua parte, e che Teren sia il vero nemico. Ma le vite di questi tre si scontreranno in modi inaspettati, e ogni combattimento diverrà una battaglia personale. Ma di una cosa sono tutti certi: Adelina ha delle abilità che non dovrebbero appartenere a questo mondo. Nel suo cuore un'oscurità vendicativa. E un desiderio di distruggere chiunque osi frapporsi a lei.
Adesso è il mio turno. Il mio turno di ferire.

Rullo di tamburi, signori e signore, Nym ha una confessione da farvi: The Young Elites è diventato la mia nuova ossessione. *____*
Lo avevo adocchiato da tempo, e in molti ne hanno parlato bene e come spesso mi accade questo è fonte di preoccupazione. XD
Mi è capitato spesso che libri tanto osannati e con un alto rating non mi avessero poi esaltata così tanto (vedasi Anna and The French Kiss), quindi con The Young Elites sono partita piuttosto cauta ma è stato tutta una preoccupazione inutile!

They think they can keep me out, but it does not matter how many locks they hang at the entrance. There is always another door.

Da dove iniziare? Forse dalla fantastica ambientazione dai toni dell'Italia rinascimentale? Canali che ricordano quelli di Venezia, corse di cavalli come quelle del ben noto palio di Siena e per finire Catacombe sotto la città! Sono tutti elementi ben utilizzati dalla Lu per dare atmosfera ad un paese che esiste solo nella fantasia dell'autrice. Una città che io ho immaginato dai toni cupi e piena di pericoli, sovrastata dalla Torre dell'Inquisition Axis, il cui scopo è quello di mantenere l'ordine e la disciplina.

L'atmosfera non manca dunque e con essa i personaggi che mi hanno permesso di innamorarmi senza scampo della storia narrata dalla Lu. Sebbene l'inizio sia forse un pò lento, il libri si fa leggere con facilità e le pagine scorrono veloci facendoci però subire il fascino di questo nuovo mondo! Ho particolarmente apprezzato le diverse citazioni all'inizi di quasi tutti i capitoli. In un certo senso, danno un passato a questa nazione, la fanno sembrare più reale perché le viene data una propria letteratura.

Protagonista è Adelina, ragazza sopravvissuta alla blood fever non senza conseguenze. Dai capelli ora argentei a con una cicatrice che le copre parte del volto, Adelina non è un personaggio facile. Nella sua adolescenza ha subito le crudeltà del padre che l'ha sempre trattata malamente perché una malfetto senza neanche un briciolo di potere come si sussurra abbiano alcuni dei sopravvissuti alla blood fever. Ma è davvero così?

Nella storia seguiamo lo sviluppo di Adelina, capiamo come i suoi rapporti in famiglia l'abbiano segnata inevitabilmente, come si sia sempre sentita messa da parte o voluta solo perché di utilità a piani altrui. Ma non è solo lei a narrare questa storia. Ai capitoli di Adelina vengono infatti inseriti altri punti di vista, per darci così un quadro della situazione più ampio nonché per darci ulteriore materiale su cui sclerare! XD

Un inizio lento, come dicevo prima, ma è a circa nell'ultimo terzo del libro che le cose iniziano a precipitare sempre di più, a diventare incalzanti, costringendoti quindi a non mettere giù il libro fino a quando non si è letta l'ultima pagina! A quel punto non resta che disperarsi nell'attesa nel secondo libro, The Rose Society.

La mia opinione: 4 stelle!
✭✭✭✭
Nym


8 commenti:

  1. Bella recensione! Stavo proprio cercando pareri su The Young Elites... Vorrei tanto leggerlo e ora devo assolutamente procurarmelo! *__*

    RispondiElimina
  2. E' piaciuto tanto anche a me, forse l'ambientazione è la cosa più affascinante!
    E poi Alina è una protagonista.. intensa direi! Non vedo l'ora di sapere come si evolverà il suo personaggio, anche se credo che scivolerà su un sentiero spinoso.
    Marie Lu è bravissima, leggere i suoi libri è come vedersi un film!

    RispondiElimina
  3. Mi stai facendo alzare le aspettative, e sto cercando di tenerle basse per non restare delusa >___<
    Mi sono innamorata di questo libro da quando sono finita sulla pagina pinterest di Marie Lu e ho visto la galleria dedicata *O*

    RispondiElimina
  4. Credo sia una delle prime recensioni che leggo su questo libro, e mi piace sempre di più! Spero lo traducano prestooo ^^

    RispondiElimina
  5. Sono contenta che ti sia piaciuto! E complimenti per la recensione! :)

    RispondiElimina
  6. Lo voglio! Deve essere mio!!! La tua è la prima recensione che leggo di "The young elites" e sono contenta del tuo parere positivo! Marie Lu è stata la mia autrice preferita del 2014 e non vedo l'ora di mettere le mie grinfie anche su questa sua ultima fatica editoriale!! ciao buon Natale Maria

    RispondiElimina
  7. Bella recensione, Nym!Adesso non vedo davvero l'ora di leggerlo, sono sicura piacerà tantissimo anche a me *__*

    RispondiElimina
  8. Io ti odiooooooo ç___ç volevo già questo libro e adesso lo voglio ancora di più!!! Se continuo così lo prenderò in lingua! E' difficile da leggere per una principiante come me? :D

    RispondiElimina