lunedì 30 marzo 2015

Review time: Steelheart di Brandon Sanderson

Steelheart
The Reckoners, #1
Brandon Sanderson
Fanucci Editore
David è solo un bambino quando l’oscurità perpetua cala sulla Terra e in cielo compare Calamity, una misteriosa stella che dona a uomini e donne, prima di allora intrappolati nelle loro ordinarie esistenze, poteri fuori dal comune. Questi esseri straordinari vengono ribattezzati con il nome di Epici e ben presto il loro dono li rende avidi di supremazia sugli altri uomini. Due anni più tardi, a Newcago, la città che una volta era stata Chicago, David assiste all’assassinio di suo padre da parte di uno degli Epici più potenti, Steelheart. Ora cerca vendetta, e sa che l’unico modo per ottenerla è entrare a far parte degli Eliminatori, un’organizzazione che agisce nell’ombra, studiando le debolezze degli Epici e combattendoli strenuamente. E nonostante tutti pensino che Steelheart, cuore d’acciaio, sia invincibile, David sa che non è così, perché lo ha visto sanguinare con i propri occhi. 


Ebbene sì. Mi sono finalmente decisa e ho concluso la lettura di uno dei libri di Sanderson. Li ho praticamente tutti in wishlist ma la mia decisione è ricaduta su Steelheart, forse perché ancora reduce dalla magnifici lettura di Vicious. Si tratta infatti di persone con poteri straordinaria ma tutt'altro che eroi per l'umanità.

Leggere Steelheart è stato come guardare un film d'azione. Davvero, non c'è paragone più calzante di questo. Ogni scena o è una scena d'azione o di preparazione per essa. Pianificare e colpire sono due cose che non mancano di certo in Steelheart.

La civiltà come noi la conosciamo ormai non esiste più. Non esistono più regole o leggi se non quelle decise dagli Epici a capo della città che hanno conquistato. L'idea di nazione è ormai un concetto lontano, esistono solo le città-stato e quel che conta è non farsi ammazzare dagli Epici che governano la città.

Newcago non se la passa tanto male, ha ancora elettricità e acqua ma è perennemente ammantata di oscurità e in gran parte ricostruita dall'acciaio che l'ha ricoperta il giorno in cui Steelheart è salito al potere. Il giorno in cui il mondo di David si è frantumato e lui ha scoperto cosa voglia dire davvero avere paura.

David è ossessionato da quel giorno. È ossessionato dagli Epici. E su tutti è ossessionato da Steelheart. Il suo unisco scopo negli ultimi dieci anni è stato lavorare alla ricerca del modo in cui sconfiggerlo. Raccogliere informazioni, ricoprire quaderni di appunti, scoprire i punti deboli degli scagnozzi Epici con cui Steelheart si circonda. Ma non quello di Steelheart, perché David ha visto quest'essere invincibile, sanguinare. E sa che il suo punto debole è nascosto da qualche parte tra i suoi ricordi. È un inizio, ed è abbastanza per dargli speranza.

Il mondo descritto da Sanderson è molto caratteristico. Non si sa bene cosa abbia portato alla creazione di questi Epici. Persone ordinarie che un giorno, il giorno in cui Calamity è apparsa in cielo, hanno iniziato a manifestare i poteri più disparati. Pensate qualsiasi potere possibile, e probabilmente ci sarà un Epico che lo possiede. Ma non sono invincibili, ognuno di loro ha un punto debole, semplice ma difficile da scovare.

Ad accompagnare David in questa avventura ci sono gli Eliminatori. In un mondo che si è arreso alla
supremazia degli Epici, questo piccolo gruppo di persone lotta per ridare speranza ed equilibrio di potere. Ma è solo grazie alle parole e al fervore di David che il loro lavoro inizia a dare i suoi frutti. Guidato all'inizio solo dalla vendetta, David inizia ad affezionarsi al gruppo di persone che lo ha accolto come suo membro: Prof, il leader che condivide con lui la voglia di distruggere gli epici più che con chiunque altro; Tia, l'hacker del gruppo che li guida durante le missioni; Cody, che con le sue battute riesce ad alleggerire ogni situazione; Abraham, l'amante delle armi e uno dei pochi Fedeli rimasti; e per finire Megan, l'ultima ad unirsi al gruppo prima dell'arrivo di David e l'unica a non essere pienamente d'accordo che uccidere Steelheart sia la soluzione.

Aspettatevi adrenalina.

La mia opinione: 4 stelle
✭✭✭✭
Nym

12 commenti:

  1. Secondo me, riesci a leggermi nel pensiero!! XD
    ultimamente, ogni volta che aggiungo un nuovo libro alla mia WL, apro Blogger e trovo una tua recensione su uno dei libri che ho aggiunto!! ^__^
    Sono proprio contenta che Steelheart ti sia piaciuto... ho sempre più voglia di leggerlo e la tua recensione mi ha confermato che questo romanzo fa al caso mio!! e poi non ho ancora letto nulla di Brandon Sanderson e sono molto curiosa... *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sulla stessa lunghezza d'onda! XD
      Questo è stato il primo libro di Sanderson che ho letto però in molti mi hanno detto che non è il solito Sanderson. Ora sono curiosa di leggere i suoi Epic Fantasy per fermi un'idea. XD

      Elimina
  2. Sono contenta che ti sia piaciuto, ma purtroppo io non l'ho apprezzato molto: mi è sembrato troppo semplicistico, e i personaggi mi sono sembrati molto superficiali. Colorati e chiassosi, ma con poca sostanza :(
    E David l'ho odiato profondamente: sa tutto lui! Uno si chiede come hanno fatto gli Eliminatori a combinare qualcosa prima che lo reclutassero >___<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La caratterizzazione dei personaggi è un pò messa da parte in effetti! Ma quel che dici non fa che confermare la mia idea che sembri di leggere un film d'azione! XD

      Elimina
  3. ne sento parlare bene da tutti....questo libro è decisamente in wishlist!!

    RispondiElimina
  4. Io non ho ancora letto niente di questo tizio. UGH!!! Bisogna rimediare u.u
    Ps. oggi ordino A darker shade of magic! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AWWWW, appena ti arriva dimmelo!! *-*

      Elimina
  5. Bellissimo Steelheart! *_* Io l'ho trovato fantastico e molto entusiasmante, e tutta quell'azione... Non riuscivo a staccare gli occhi dal libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo pubblichino anche il secondo!

      Elimina
  6. Mi piace che questo romanzo sia adrenalinico e pieno d'azione, è da un pò che non leggo qualcosa del genere e devo proprio recuperarlo ^^ E così potrò leggeremi finalmente qualcosa di Sanderson!

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la recensione! :) questo romanzo è atipico, tra quelli di Sanderson, ma l'avevo adorato e mi sono ritrovata moltissimo nelle tue parole :)

    RispondiElimina